MILLE MIGLIA 2018

Mille Miglia 2018, percorso e date.

Partenza anticipata di un giorno. Quattro tappe, attraverso mezza Italia, con partenza e arrivo a Brescia e giro di boa a Roma.

 

Motori già accesi per la Mille Miglia 2018. Edizione numero 36 per la rievocazione della storica corsa, conosciuta anche come Freccia Rossa e disputata con una breve interruzione dal 1927 al 1961 (24 volte come gara di velocità e tre con la formula dei rally). La data, come da tradizione, anticipa di una settimana il Gran Premio di Monaco di Formula Uno, ma quest’anno anziché cominciare di giovedì partirà un giorno prima per concludersi sabato 19 con la premiazione del vincitore.

Immutate il numero delle tappe (quattro) con partenza e arrivo a Brescia e giro di boa a Roma. Tuttavia, com’è ormai prassi, il percorso (1743 chilometri, 112 prove cronometrate e 6 prove di media oraria) è stato modificato allo scopo di far transitare la Mille Miglia in località nelle quali era assente da qualche anno contemporanea allo spettacolo dell’arrivo della corsa.

 

Quattro le tappe (da Brescia a Cervia-Milano Marittima, da Cervia-Milano Marittima a Roma, da Roma a Parma e da Parma a Brescia) che si susseguiranno lungo gli oltre 1.700 chilometri di strade italiane dalla suggestiva bellezza paesaggistica e artistica, con il coinvolgimento di 450 vetture d’epoca di straordinario valore storico, tecnico e sportivo, appartenenti a ben 72 diverse Case costruttrici. Per il quinto anno consecutivo saranno presenti 10 vetture appartenenti alla categoria Militare, condotte da rappresentanti delle Forze Armate. La corsa simbolo dell’eccellenza italiana nel mondo vivrà anche quest’anno il prologo di due eventi collaterali riservati a 130 vetture moderne: il Ferrari Tribute to 1000 Miglia e il Mercedes Benz 1000 Miglia Challenge. 2

 

IL PERCORSO

 

La prima tappa, dunque, partità alle 14.30 di mercoledì 16 maggio da Brescia. Dopo il passaggio a Desenzano e Sirmione, al Parco Sigurtà di Valeggio Sul Mincio e a Mantova, Ferrara e Comacchio, si concluderà a Cervia-Milano Marittima intonro alle 21.55.

Il giorno dopo, giovedì 17 maggio, partenza alle 6.30 per la seconda tappa. Le auto passeranno a Pesaro e nella Repubblica di San Marino, San Sepolcro e Arezzo, dove è prevista sosta per il pranzo. Ripartenza verso Cortona, Orvieto e Amelia, per giungere a Roma alle 20.15, con la conclusione in parata lungo Via Veneto.

Venerdì 18, alle 6.30, partenza dalla capitale tutto d’un fiato verso Ronciglione, lago di Vico, Viterbo, Radicofani e Siena, fino a Monteriggioni per la sosta pranzo. Il viaggio di ritorno riprenderà verso San Miniato e quindi Lucca, novità di quest’anno, risalendo verso Pietrasanta. Terminati i lavori di ripristino dell’antica strada, la Mille Miglia potrà finalmente percorrere il tratto dell’edizione del 1949, tra Sarzana e il Passo della Cisa. Comprese le edizioni rievocative, infatti, il 1949 fu l’unico anno nel quale la Freccia Rossa valicò la Cisa: quello del 2018 anno sarà quindi un ritorno atteso 59 anni.  La terza tappa si concluderà  nuovamente a Parma alle 21.15.

Ed è proprio dalla città ducale, il sabato 19 mattina, sempre alle 6.30, che la carovana si rimetterà in viaggio verso Brescia. La lunga carovana attraverserà quindi Salsomaggiore Terme, Piacenza e Lodi per poi fare rotta su Milano, dove ci sarà un controllo timbro (per la prima volta) in Piazza Duomo. Da qui la carovana della Freccia Rossa proseguirà per il passaggio nel rinnovato Museo Storico Alfa Romeo ad Arese, per fare il loro ingresso all’Autodromo Nazionale di Monza per l’ultimo pranzo sul percorso di gara. Il tratto finale della corsa vedrà i passaggi da Bergamo, Chiari, Ospitaletto, prima di tagliare il traguardo, nel primo pomeriggio, sulla pedana di Viale Venezia a Brescia previsto per le 16. Qui a Piazza della Loggia, alle 19, avrà luogo la cerimonia di premiazione, mentre dalle 22 avrà inzio ‘1000 Miglia The Night’.

 

 

LE AUTO IN GRARA – Quest’anno in gara ci saranno 450 vetture d’epoca, appartenenti a 73 diverse case costruttrici (di cui 10 appartenenti alla categoria militare condotte da rappresentanti delle forze armate). Da sottolineare anche la partecipazione di ben 101 automobili che ritorneranno a Brescia, dopo aver già preso parte a una delle edizioni tra il 1927 al 1957. La casa automobilistica più rappresentata è Alfa Romeo con 47 vetture, a seguire Fiat con 42, Jaguar con 34 e Mercedes-Benz con 33.